BufaleUnTantoAlChilo sotto sequestro. E i siti bufalari?

Condividici

Siamo al paradosso.

Stamattina il sito BufaleUnTantoAlChilo (anche noto come BUTAC) è stato sottoposto a sequestro preventivo per decisione della procura di Bologna in seguito ad un querela (presentata ormai due anni fa, secondo quanto spiegato da Michelangelo Coltelli, fondatore di BUTAC) riguardante un articolo in cui erano riportate le dichiarazioni di un oncologo che parlava di medicina olistica, promossa senza alcuna base o fondamento scientifico.

E così da stamattina il sito – con oltre 3000 articoli nel database – è irraggiungibile e accedendo all’homepage infatti si legge solamente: “sito web sottoposto a sequestro preventivo – Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Emilia Romagna – Bologna Proc. P enale nr. 3520/18 R.G.N.R. – nr. 3763/18 R. G.I.P. Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna”.

Paradossale che – mentre vengono apposti virtuali sigilli su BUTAC – i siti che BufaleUnTantoAlChilo ha sempre combattuto (in quanto produttori e divulgatori di fake news) continuino indisturbati ad operare.

Attendiamo adesso il sequestro di Lercio.

AGGIORNAMENTO:

Il sito è tornato online il 10 aprile 2018, ma ci è voluto comunque troppo tempo. Rimane sequestrato solo l’articolo oggetto del contendere, ovvero quello in cui è citato l’ormai tristemente noto oncologo operatore olistico che decanta le terapie alternative nella cura del cancro ed altre patologie più o meno severe, sebbene nel suo esposto egli neghi gli addebiti, malgrado libri, pagine social, convegni, seminari e conferenze del medico siano incentrati sul potere della mente nella guarigione. Speriamo che anche quel famigerato articolo torni online. Solidarietà al lavoro eccellente di Butac.

Dal 2009 dirigo una testata da mezzo milione di lettori al mese (a volte più a volte meno).
Dal 2017 vicedirigo ‘L’Opinabile’ e per L’O provo a vedere che succede nel mondo.
Scrivo tantissimo, spesso non mi firmo.
Perché poi quando mi rileggo a volte mi piaccio e a volte non mi piaccio, come quando mi guardo allo specchio.

About erredivi 97 Articles
Dal 2009 dirigo una testata da mezzo milione di lettori al mese (a volte più a volte meno). Dal 2017 vicedirigo 'L'Opinabile' e per L'O provo a vedere che succede nel mondo. Scrivo tantissimo, spesso non mi firmo. Perché poi quando mi rileggo a volte mi piaccio e a volte non mi piaccio, come quando mi guardo allo specchio.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*