Indipendenza Catalogna, l’allenatore del Manchester City Pep Guardiola multato per un nastro giallo

Condividici

Da sempre in prima linea per l’indipendenza della sua Catalogna, l’allenatore del Manchester Cit Pep Guardiola ha ricevuto una multa da 20.000 sterline per aver messo in mostra (durante il secondo tempo della partita di FA Cup contro il Wigan Athletic dello scorso 19 Febbraio) un nastro giallo in segno di supporto ai politici catalani arrestati a novembre in seguito al Referendum per l’indipendenza – dichiarato illegale dal Governo centrale.

Nonostante Pep Guardiola si sia giustificato dicendo che il nastro è stato messo in mostra accidentalmente nel secondo tempo del match (dopo essere stato tenuto nascosto durante la prima parte della gara), la Football Association (la Federcalcio inglese, ndr) ha confermato la multa: “L’allenatore del Manchester City Pep Guardiola è stato multato per 20.000 sterline ed avvertito circa la sua condotta futura dopo aver ammesso l’accusa mossa dalla FA di aver indossato un messaggio politico, precisamente un nastro giallo, violando il regolamento della FA”.

L’allenatore catalano potrà comunque indossare il nastro nelle interviste pre e post partita, giacché il regolamento si limita ai 90′ di gioco (durante i quali Guardiola dovrà tenere nascosto questo simbolo di solidarietà verso la leadership catalana).

Per Guardiola si tratta della seconda “disavventura” di stampo politico in pochissimo tempo: il 22 febbraio l’aereo privato del tecnico ex Barcellona aveva subito una perquisizione da parte della Guardia Civil mentre si trovava a fare scalo proprio nel capoluogo catalano.

Dal 2009 dirigo una testata da mezzo milione di lettori al mese (a volte più a volte meno).
Dal 2017 vicedirigo ‘L’Opinabile’ e per L’O provo a vedere che succede nel mondo.
Scrivo tantissimo, spesso non mi firmo.
Perché poi quando mi rileggo a volte mi piaccio e a volte non mi piaccio, come quando mi guardo allo specchio.

About erredivi 98 Articles
Dal 2009 dirigo una testata da mezzo milione di lettori al mese (a volte più a volte meno). Dal 2017 vicedirigo 'L'Opinabile' e per L'O provo a vedere che succede nel mondo. Scrivo tantissimo, spesso non mi firmo. Perché poi quando mi rileggo a volte mi piaccio e a volte non mi piaccio, come quando mi guardo allo specchio.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*