L’Alternativo – contro il suffragio, il sorteggio

Condividici

Scarica gratuitamente L’Opinabile di Gennaio 2017

Comunemente si pensa che elezioni significhi democrazia. Eppure la storia insegna anche il contrario: le elezioni possono portare dittatori al potere. Oggi, si può constatare quella che sembra la sconfitta del sistema elettorale che appare ormai inadatto a garantire rappresentanti adeguati , e da più parti si levano voci contro le elezioni. È la fine della democrazia? In realtà, se l’uomo occidentale sperimenta forme di democrazia da circa 3000 anni, il sistema elettorale esiste da soli 200, cioè dalle rivoluzioni americana e francese. Esistono infatti nelle nostre origini democratiche degli strumenti diversi dal suffragio, come il tiro a sorte. Già secondo Aristotele “la nomina a sorteggio dei magistrati è democratica, mentre l’elezione di questi è oligarchica”. Da Rousseau a Montesquieu, i grandi filosofi politici del 1700 si ritrovano in questa stessa ispirazione. Solo che, chi conquistò il potere in Francia e negli USA, non era affatto democratico nel senso aristotelico (Washington era un convinto monarchico). Le elezioni furono introdotte dai rivoluzionari non per facilitare la democrazia, ma per creare una nuova élite e quindi di istaurare un’oligarchia. Ancora in epoca moderna, partendo dal principio che i migliori non desiderano governare gli altri, il filosofo Alain conclude che dare il potere a chi lo desidera è un modo sicuro per essere governati dai peggiori. Nel 2015, David Van Ruydeck pubblica perfino un Contro le elezioni, e David Graeber rintraccia diversi casi di elezione a sorteggio nella storia. L’esempio classico è quello di Atene, dove si sorteggiavano tutti i 7000 funzionari pubblici. Il sistema ateniese si reggeva su tre punti: 1. La garanzia di avere un persone ordinarie al potere. 2. L’idea che col tempo e con l’informazione si sarebbero trovate le soluzioni 3. Facendolo spesso, la possibilità di coinvolgere sempre più cittadini. Oggi, chissà, nell’epoca della connessione e della crisi dei partiti, la sola democrazia è quella che alterna in permanenza governati e governanti.

DI E.B. (Respons’Able)

Tradotto dal francese da AM

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*